LampedusaInFestival – Bando di concorso della quarta edizione (2012)

LampedusaInFestival – IV Edizione

“L’incontro con l’Altro” – Festival delle migrazioni e del recupero della storia orale

Un concorso per filmmakers a Lampedusa dal 19 al 23 luglio 2012
 

1. OBIETTIVI



Il LampedusaInFestival – giunto alla quarta edizione – si propone quest’anno di affiancare al tema principale legato all’immigrazione quello della democrazia, poiché il 2011 ha rappresentato le crisi sia delle democrazie occidentali che delle dittature del Nord Africa.
Gli obiettivi principali della manifestazione sono di aprire discussioni e riflessioni sulle migrazioni. In particolare quest’anno, si vuole aprire un ponte con i paesi del Nord Africa per capirne meglio le dinamiche e le prospettive alla luce dei cambiamenti che hanno profondamente mutato questa regione del mondo a noi così vicina e per molti aspetti sconosciuta. La promozione dei valori dell’accoglienza e dell’incontro, della diversità e del dialogo sono la spina dorsale del LampedusaInFestival, insieme ad una critica sulle cause che spingono migliaia di persone a lasciare la propria terra.
Oggi il cinema è uno degli strumenti più efficaci e di maggiore impatto per la diffusione della cultura a tutti i livelli e può essere uno strumento utile per far conoscere la società e per cambiarla, per mantenere viva la memoria, per raccontare storie attraverso le quali analizzare, decodificare e comprendere fenomeni globali.
Il dialogo attraverso il cinema, la musica, l’arte è il metodo che abbiamo scelto per indagare la realtà complessa di cui facciamo parte.

 

2. SEZIONI

Il Festival si articola in due sezioni di concorso.

Sezione in concorso “Migrazioni e Memorie”
Quest’anno il LampedusaInFestival conserverà la sua tradizionale attenzione alle migrazioni, con la sezione “Migrazioni e Memorie” (in collaborazione con l’Archivio delle Memorie Migranti). Il tema di questa sezione riguarderà la narrazione della condizione migrante anche dal punto di vista dei migranti stessi. Essa vuole essere infatti un incoraggiamento particolare alle forme di autonarrazione, attraverso forme di video partecipato, da parte di filmmakers provenienti da altri paesi, per contribuire a prestare ascolto, piuttosto che dare voce, alla prospettiva di chi si trova a vivere in una società diversa da quella in cui è nato o cresciuto. Questa sezione vuole essere un luogo di ascolto e di accoglienza di storie da cui traspaiano i desideri, le aspirazioni, i sogni dei migranti ma anche le pratiche concrete e le forme di convivenza quotidiana tra migranti e italiani. Allo stesso tempo si presterà attenzione a quelle narrazioni che affrontino il tema della migrazione come cambiamento di prospettiva sulla propria esistenza, come rielaborazione di memorie che assumono significati specifici nel presente di luoghi altri. Per il nostro festival valorizzare l’autonarrazione significa cercare di superare l’idea che il migrante sia un mero “oggetto” di osservazione, e contribuire a una memoria davvero comune – pur nella molteplicità delle sue forme – delle trasformazioni, positive o negative che siano, che riguardano questo paese e i suoi nuovi cittadini. — Durata massima 45’ titoli compresi. Si accetta solamente il supporto Dvd.

Sezione in concorso “Democrazia”
Dalla Rivoluzione Silenziosa dell’Islanda, alla Primavera Araba, da Occupy Everywhere a Cuba, il 2011 ha definitivamente sollevato a livello internazionale il dibattito sulle democrazie. Che la scintilla sia stata il tracollo finanziario del sistema capitalistico o la lotta contro i dittatori, ciò che abbiamo visto, filmato, raccontato e di cui a volte anche fatto parte è stata l’espressione di una società civile che vuole riprendersi il suo ruolo nel processo di sviluppo e gestione del proprio paese. Nella sua IV edizione, il LampedusaInFestival ha deciso di aprire una sezione dedicata al concetto di democrazia. Un argomento che sta a cuore a molti e per questo fortemente voluto da tutti. Una sezione intesa come contenitore di qualsiasi testimonianza critica e costruttiva che vada contro le derive antidemocratiche che ancora oggi, mentre la libera circolazione di beni ed informazioni attraverso la rete e le nuove tecnologie continua ad abbattere ogni barriera, tengono in ostaggio tanto le società occidentali quanto i paesi in via di sviluppo. — Durata massima 45’ titoli compresi. Si accetta solamente il supporto Dvd.

Alle due sezioni sopra descritte si aggiungerà, per la IV edizione, una nuova sezione fuori concorso dedicata ai filmmakers di Lampedusa e Linosa, con l’intento di dare risalto ai talenti locali.

Sezione fuori concorso “Pelagie”
I video presentati in questa sezione dovranno raccontare l’arcipelago nei suoi vari aspetti: naturali, storici, politici, con un’attenzione verso il passato e le storie narrate dai nostri anziani. Ci piacerebbe in particolare raccogliere le testimonianze di chi ha vissuto momenti dell’isola ormai quasi del tutto dimenticati come, ad esempio, la pesca delle spugne o l’opera dei pupi, i trasporti prima dell’aeroporto o le nascite in casa. Tutti i video pervenuti verranno proiettati a rotazione dal 14 al 19 luglio 2012 presso tutte le attività, commerciali e non, che aderiranno all’iniziativa (bar, ristoranti, alberghi, aeroporto). Le attività che aderiranno dovranno provvedere a mettere a disposizione un televisore ed un riproduttore DVD. Verrà creata una mappa, on line e cartacea, con tutte le attività che partecipano e la sinossi dei film. — Durata massima 8’. Si accetta solamente il formato DVD. Dovranno essere consegnati entro il 30 giugno accompagnati da una scheda di partecipazione.

 

3. PREMI

Sezione in concorso “Migranti e Memorie”
1° premio: € 500,00
2° premio: € 250,00

Sezione in concorso “Democrazia”
1° premio: € 500,00
2° premio: € 250,00

Sezione fuori concorso “Pelagie”
1° premio: € 200,00

Premio Speciale DER
1° premio: (sarà comunicato a breve)

I premi in denaro verranno versati tramite bonifico bancario soltanto dopo aver ricevuto i contributi attesi.


 

4. REGOLE DI PARTECIPAZIONE



L’iscrizione al Festival è gratuita. La partecipazione è aperta ad autori italiani e stranieri.
Si accettano filmati solamente su supporto DVD. Non si accettano altri supporti.
Gli autori devono compilare la scheda con l’avvertenza di scrivere in modo leggibile nome e cognome, indirizzo, città, telefono e dovranno firmare il consenso al trattamento dei dati personali. 
Importante! Non sarà accettata la presentazione di più film su un solo supporto Dvd.



Modalità di invio dei lavori (per le sezioni in concorso)


Sono ammessi al concorso tutti i cortometraggi (fiction, videoclip o documentari) della durata massima di 45 minuti, titoli inclusi.
Inviare i lavori insieme alla scheda di partecipazione e al modulo per il trattamento dei dati personali per lettera/pacco postale o per corriere, entro e non oltre il 19 maggio 2012 a: LampedusaInFestival c/o Associazione ASKAVUSA, presso Giacomo Sferlazzo – Via Cala Pisana, 66 – 92010 Lampedusa (AG).
L’invio dei video va effettuato anche in forma telematica (online) tramite WeTransfer: http://www.wetransfer.com, all’indirizzo email upload@lampedusainfestival.com. I formati accettati in questo caso sono: mov, mpg2, mpg4, avi dv (si sconsiglia l’utilizzo di altri codec avi poichè potremmo non riuscire a leggerli). Ogni file non dovrà superare la dimensione di 2 gigabyte.
Scheda di partecipazione e modulo di consenso al trattamento dei dati personali sono disponibili online sul sito ufficiale del Festival: http://www.lampedusainfestival.com.
Ogni autore potrà inviare una sola opera per sezione di concorso. Sono ammesse solo le produzioni successive al 1 gennaio 2010. Le spese di spedizione sono a carico dell’autore.
Si richiede la gentilezza di sottotitolare le opere in lingua inglese, vista la propensione del Festival alla creazione di circuiti internazionali, gemellaggi e/o proiezioni all’estero. I filmati non italiani dovranno avere i sottotitoli in italiano oppure in inglese o francese.
Si richiede la gentilezza di inviare una foto di scena con una definizione di 300 dpi via email all’indirizzo: press@lampedusainfestival.com.
Non verranno accettati filmati consegnati la sera della proiezione.

I filmati selezionati non saranno restituiti e rimarranno presso l’archivio del Festival. Gli autori autorizzano il LampedusaInFestival alla proiezione delle proprie opere per motivi promozionali o di studio, senza fini di lucro, che si possono svolgere in momenti diversi dal Festival stesso.
La selezione delle opere che verranno ammesse in concorso avviene a cura e a giudizio insindacabile della direzione artistica del Festival. Al termine della preselezione, gli autori saranno informati telefonicamente o via email. Le opere e i nomi degli autori selezionati verranno inoltre pubblicati sul sito ufficiale del Festival.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...