Come in un’ombra.

Lenti si aprono
Fiori di carta
E tu salti un pò più in là
Dentro l’anima
Come in un’ombra

Tetti cadono
Cani avanzano
E tu gridi la rabbia
Nella scatola
Come nell’ombra

Schianto di maree
Nubi infrante
Curve morbide
Come in un ombra

E quanta instabilità nel posacenere
Ti vesti di vanità voli nell’etere
Quel gusto strano di cedere all’incedere

E mentre si scannano poveri e nobili
Lenzuola si agitano davnti a increduli
Smarrire il senso di una presunta verità

Come in un’ombra come nell’ombra
Come in un’ombra come nell’ombra

Piedi scalzi che
Si rincorrono
Nei bus
Uomini e tribù
Che richiamano riti antichi

Ossa e carne di
Viaggiatori
Bianco senso di armonia
Come in una via
Immersa nell’ombra

Rose elettriche
Miti fragili
Menti lucide
Come in un’ombra

E quanta instabilità nel posacenere
Ti vesti di vanità voli nell’etere
Quel gusto strano di cedere all’incedere

E mentre si scannano poveri e nobili
Lenzuola si agitano davanti a increduli
Smarrire il senso di una presunta verità

Come in un’ombra come nell’ombra
Come in un’ombra come nell’ombra.